Comprare Cartine Online
Cartine Bravo a 0,20€ a libretto!
Portatabacco Artigianali
Rizla Silver da 0,20€ a libretto!
Macchinette per Sigarette

cbc marijuana

Il CBC conosciuto anche con il nome di cannabicromene è uno dei fitocannabinoidi presenti all'interno della cannabis. Il CBC non è rinomato come altri composti della pianta, ad esempio il THC, il CBG o il CBD, eppure questo è al quanto presente nella pianta e non è considerato uno psicotropo.

Come gli altri cannabinoidi, ad esempio il THC, anche il contenuto di CBC è stato scoperto, durante i primi studi specifici sul contenuto e sugli effetti della marijuna. Secondo questi studi, il CBC ha un ruolo chiave all'interno della canapa, infatti sarebbe questo cannabinoide a fornire alla pianta degli effetti analgesici, antivirali e antinfiammatori.

Il cannabicromene, dunque rappresenterebbe una delle sostanze contenute nella canapa, migliori per la salute dell'uomo. Inoltre questo è, secondo nuovi studi svolti nel 2004 sul suo valore terapeutico, il terzo cannabinoide presente nella pianta, dopo il CBD e il THC.

Il CBC ha effetti terapeutici benefici sull'organismo?

Il cannabicromene, secondo diversi studi effettuati sui vari cannabinoidi, è tra quelli che possono agire positivamente sul trattamento di alcune malattie e sulla sensazione di dolore. Come già riconosciuto in diversi stati nel mondo, l'utilizzo della cannabis a scopo terapeutico, può fornire diversi vantaggi ai malati di cancro, ma anche a persone affette da altre patologie.

Rispetto al THC, il CBC è considerato migliore dal punto di vista terapeutico, perché questo non ha nessun effetto stupefacente. Non avendo effetti psicotropi, il CBC, può essere un cannabinoide ideale per la cura dei pazienti.

Proprio per questo motivo sono diverse le ricerche che i medici stanno effettuando sul vero valore del CBC e sulla possibilità di estrarlo dalla pianta a fini esclusivamente terapeutici.

Secondo il British Journal of Pharmacology, dopo l'utilizzo di CBD o di CBC i "pazienti" trovano sollievo dal dolore in poco tempo. Infatti, i ricercatori hanno costatato che questi due cannabinoidi agiscono sull'adenosina, responsabile della ricezione del dolore. L'azione su questo nucleoside, da parte dei cannabinoidi, permetterebbe dunque di abbassare la soglia del dolore di coloro che stanno soffrendo, sia per problemi agli organi interni, sia per malattie esterne come l'osteoporosi.

Lo studio, non è stato effettuato sulle persone, ma sui topi, in ogni caso il risultato ha riportato che i ratti dopo aver assunto i due cannabinoidi, mostravano una soglia di dolore più alta, rispetto allo stato iniziale.

Benefici del CBC: può favorire la neurogenesi?

La neurogenesi è un processo che permette la formazione di nuove cellule all'interno del tessuto nervoso del cervello. Con questo si favorisce la crescita delle cellule progenitrici e delle staminali neurali. Queste cellule sono molto importanti per la cura e la prevenzione di diverse malattie. Secondo alcuni specialisti, stimolare il processo di neurogenesi potrebbe curare coloro che soffrono di depressione clinica.

Quindi questo processo è molto importante per rigenerare i tessuti del cervello che possono essere danneggiati da malattie neuronali o da patologie psichiatriche come la depressione. Esistono diverse sostanze utilizzate in medicina che possono stimolare la neurogenesi, secondo alcuni studi però, queste non sono sempre efficaci e non offrono risultati soddisfacenti come invece potrebbe fare il cannabicromene.

cannabicromene cbc cannabis

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica della Neurochemistry International, suggerisce che il CBC potrebbe favorire la neurogenesi, grazie anche alla sua azione congiunta con gli altri cannabinoidi, come THC e CBD. Tutte e tre queste sostanze hanno effetti analoghi sul tessuto nervoso e sul processo di neurogenesi. Se questa ricerca dovesse trovare conferma, i benefici della neurogenesi potrebbero migliorare le condizioni di salute di diversi pazienti. Infatti, secondo questi neuroscienziati, una giusta stimolazione della neurogenesi, potrebbe agire positivamente su malattie come:

  • Morbo di Alzheimer
  • Il morbo di Parkinson
  • La malattia di Huntington
  • Depressione
  • Malattie neurodegenerative

CBC: dov'è contenuto?

Come tutti i cannabinoidi, le loro concentrazioni non sono sempre uguali durante la crescita e la coltivazione della pianta. In particolare, il contenuto di cannabicromene, sembrerebbe diminuire man mano che la pianta cresce. Secondo gli studi effettuati su delle piante di marijuana coltivata a scopo medicinale, il contenuto di CBC è al quanto inferiore a quello di THC e CBD. Questo succede perché le piante sono coltivate con sistemi ibridi e ottimizzate appunto per il contenuto di questi due cannabinoidi.

Per ottenere una concentrazione più alta di CBC, bisognerebbe dunque procedere al raccolto delle piante in uno stadio più recente di fioritura. In questo periodo di crescita della pianta, infatti, la cannabis risulta contenere dosi più elevate di cannabicromene. Agendo con una raccolta prematura, si potrebbero, dunque, ampliare gli effetti terapeutici della cannabis.