norml

Quando si parla della NORML, si inquadra una delle più antiche organizzazioni attive nel mondo della marijuana e delle leggi ad esso legate. Acronimo per National Organization for the Reform of Marijuana Laws, è stata fondata in USA nell'anno 1970. Fin dalla sua fondazione, questa organizzazione si è contraddistinta per una forte impronta anti proibizionista.

La lotta in merito dura da quasi 50 anni e, nel corso del tempo, si è contraddistinta anche per il ricorso a metodi a dir poco creativi.

Obiettivi di NORML

Tra gli obiettivi di NORML non rientra solo la lotta contro il proibizionismo, ma anche la difesa di tutti i soggetti perseguiti per via del loro utilizzo di marijuana o della sua commercializzazione. Alla luce di questo fine, NORML offre anche servizi di supporto legale.

L'azione di NORML è quindi plurima. L'organizzazione, infatti, da un lato fa pressione sui player che operano nel mondo della legislazione. Dall'altro, invece, funge da punto di riferimento per la diffusione delle informazioni. Con un forum ufficiale facilmente accessibile, NORML è impegnata anche nell'organizzazione di diverse conferenze. Degna di nota è anche la sua attenzione alla ricerca legata alla materia della cannabis.

La sede principale dell'organizzazione si trova a Washington DC. Da citare è anche la presenza di una fitta rete di sedi locali in territorio statunitense. Le sedi in questione sono situate anche presso diversi campus universitari. Da ricordare è anche la presenza di diverse sedi anche nel Regno Unito, in Irlanda e in territorio australiano.

Altre informazioni sulla storia

Per capire a fondo la storia di NORML è importante pensare al periodo in cui è stata fondata, ossia il momento clou del movimento di contestazione studentesca. Il suo fondatore, Keith Stroup, ha fin da subito dichiarato il fatto di ispirarsi alle campagne di Ralph Nader, uno dei più celebri attivisti pro marijuana.

La sua fama si è subito legata al fatto di trattare i consumatori di cannabis come tutte le altre persone. Se pensiamo al clima che regnava alla fine degli Sessanta in America e al fatto che essere trovati con una piccola quantità di cannabis in possesso significava essere considerati dei criminali. Con una condanna per questo reato minore, il rischio era anche quello di finire in carcere per un anno.

Finanziamenti

Stroup, il fondatore di NORML, ha ottenuto un finanziamento da parte della Playboy Foundation. Questa somma ha permesso all'organizzazione di cominciare la sua attività nell'ambito no-profit. Il sostegno di Hugh Hefner è stato senza dubbio positivo per l'organizzazione, che è diventata la primissima lobby organizzativa a favore della cannabis.

Il finanziamento in questione rappresenta uno dei principali motivi della lunga vita di NORML. L'organizzazione è stata fondata anche su impulso di una svolta normativa nell'ambito delle sostanze controllate. Nello specifico, si tratta del pronunciamento della CSA che ha classificato la cannabis come Droga Schedule I. Nell'anno 1972, è stata istituita una commissione per appurare la possibilità di decriminalizzare la cannabis.

Le ricerche

Nella storia di NORML rivestono una grande importanza le ricerche. La prima in particolare è stata rilevante, in quanto ha permesso di gettare le basi per nuove leggi federali finalizzate alla decriminalizzazione della cannabis. La voce di NORML è stata decisiva anche nel 1996, in occasione del Referendum che, in territorio californiano, ha legalizzato l'utilizzo