danni del fumo

I tabagisti di lungo corso hanno molte difficoltà nello smettere di fumare, ma possiamo scoprire perlomeno come limitare i danni del fumo. Inutile ripeterlo: tutti sappiamo che il fumo fa male, e le immagini esemplificative sui pacchetti di tabacco o sigarette ce lo ricordano quotidianamente.

Ma seguendo alla lettera 3 semplici regole possiamo contenere e limitare i danni del fumo in modo naturale, contrastandone gli effetti per quanto possibile.

Come limitare i danni del fumo con l’attività fisica

Un fumatore sa bene quanta fatica costi salire una rampa di scale o correre su una salita. Eppure riuscire a crearsi un proprio piano di allenamento settimanale può aiutarci a ridurre i danni del fumo in maniera concreta.

L’attività fisica infatti rafforza il cuore e migliora la circolazione sanguigna, indebolita dall’idrossido di carbonio aspirato. Probabilmente facendo attività fisica sentirai il bisogno di tossire, perché il corpo richiederà nuovo ossigeno e cercherà di farti eliminare i residui che intasano i polmoni.

Facendo regolare attività fisica potrai ridurre le probabilità di contrarre il cancro ai polmoni, come dimostra uno studio effettuato nel 2006 su un campione di donne fumatrici.

Limitare i danni del fumo con le tisane

Bere è il modo migliore di depurare l’organismo, e questa regola vale anche (e soprattutto) per i fumatori. Se nell’acqua veicoliamo sostanze in grado di ripulire il nostro corpo dalle scorie tossiche, potremo dare una mano concreta al nostro corpo limitando i danni del fumo in maniera efficace.

Le tisane possono essere di tre tipi:

  • Depurative

  • Antiossidanti

  • Favoriscono attività epatica

Fra le tisane depurative più efficaci troviamo quelle di tarassaco, cicoria e curcuma, perfette per depurare il nostro organismo. Anche la gramigna, la fumaria e la bardana sono però sostanze emuntorie (ovvero che promuovono lo smaltimento dei rifiuti tossici del nostro organismo) estremamente utili al nostro corpo.

Cambiare erbe e tisane di tanto in tanto aiuterà il nostro corpo a depurarsi in maniera più efficace.

Tisana depurativa per fumatori

Ecco un esempio di tisana depurativa per limitare i danni del fumo, che potrete preparare in anticipo e lasciare in un barattolo come miscela da utilizzare una volta al giorno.

  • 120 grammi di Tarassaco in foglie

  • 80 grammi di curcuma in polvere o rizoma di curcuma secco

  • 80 grammi di semi di cardo mariano

In un barattolo a chiusura ermetica mettete tutti gli ingredienti, mescolando bene per uniformare il composto. Al momento di preparare la tisana portate a ebollizione 150 ml di acqua e mettete in infusione 1 cucchiaio del vostro preparato.

Lasciate macerare per almeno 10 minuti, filtrate e dolcificate con un cucchiaino abbondante di miele e una spruzzata di limone.

Questa tisana è particolarmente adatta ai fumatori perché tarassaco e curcuma sono noti per le loro proprietà depurative, in grado di favorire la produzione di bile promuovendo lo smaltimento delle tossine.

Sono inoltre potenti immunostimolanti e antinfiammatori, presentando al contempo un’efficace funzione antiossidante.

Il cardo mariano aggiunto alla tisana può essere invece utile in caso di problemi al fegato, perché è un noto epaprotettore, in grado di aiutarci a combattere le malattie al fegato (che a causa del fumo è in un regime lavorativo davvero ferreo).

Consumate questa tisana una volta al giorno, possibilmente di sera. Se avete problemi di insonnia potete aggiungere alla tisana un po’ di valeriana, utile sia per depurare che per distendere i nervi.

Tisana per la colazione dei fumatori

E per iniziare la mattinata al meglio, iniziando fin da subito a contrastare i danni del fumo, una soluzione ottimale è quella di bere una tisana ricca di antiossidanti naturali. I fumatori assumono quotidianamente sostanze ricche di radicali liberi, pertanto riuscire a contrastarli di prima mattina è il modo migliore per limitare i danni del fumo.

Thé verde, tisana al Karkadé o ai mirtilli sono le più adatte; presentano un gusto delizioso e sono tisane perfette per una colazione sana. A differenza della tisana precedente, queste sono facili da trovare anche al supermercato, in comode bustine per l’infusione.

Bere almeno 2 o 3 tazze di tisana al giorno, variando fra depurativa e antiossidante è il modo migliore per cercare di eliminare quante più scorie possibili.

Contrastare i danni del fumo con l'alimentazione

Limitare i danni del fumo correggendo la nostra alimentazione è di primaria importanza; una dieta ricca di antiossidanti e grassi polinsaturi (come gli omega 3) è particolarmente adatta allo stomaco di un fumatore.

Gli antiossidanti contrastano i radicali liberi del fumo, mentre gli omega 3 liberano le arterie ostruite e ci aiutano a migliorare la salute del nostro cuore. Via libera a pesce azzurro e frutta e verdura consumata cruda, un concentrato di vitamine, sali minerali e oli essenziali.