umidificare tabacco

Prima o poi succede a tutti di aprire il proprio barattolo di tabacco e trovarlo secco. Quando il tabacco è secco è davvero difficile rollare le sigarette a mano, e anche con la macchinetta si rischia di ritrovarsi delle sigarette completamente vuote.

Non solo, quando il tabacco è secco può succedere di incontrare anche un altro problema ossia: il gusto. Il gusto del tabacco secco cambia, si perde l'aroma e non si riesce a gustarsi bene la propria sigaretta.

Quando il tabacco è secco però non dev'essere buttato via! Non lo fare, perché puoi scegliere di reidratarlo e così riuscire nuovamente a utilizzare un tabacco idratato e ideale per essere fumato.

Scopriamo come riuscire a reidratare il tabacco, e non sprecarlo quando si secca.

Idratare il tabacco con la rugiada

Un modo molto intelligente per reidratare il tabacco è sicuramente l'acqua della rugiada che si trova al mattino sulle piante. Se hai delle piante in giardino, puoi riuscire a reidratare il tabacco con questa. Per farlo devi aprire la busta del tabacco e porla sotto la pianta. In questo modo l'umidità della pianta si trasmetterà direttamente al tabacco e si riuscirà così a ottenere un tabacco reidratato in modo semplice e veloce. Puoi lasciare il tabacco per circa un'ora vicino alla pianta, puoi scegliere di fare quest'operazione anche dopo la pioggia, per riuscire a idratare meglio il tabacco. Ma come fare quando non si hanno piante e non ha piovuto? Scopriamo il secondo metodo!

Umidificare il tabacco con il ferro da stiro a vapore

Un ferro da stiro a vapore come si capisce dal nome, permette di umidificare il tabacco attraverso le particelle di vapore che fuoriescono da questo. Quando si usa il ferro da stiro, bisogna stare attenti e cercare di non rovinarlo o bruciarlo.

Quindi per procedere alla sua umidificazione con questo mezzo si consiglia di porre il tabacco sotto un foglio di giornale. Adesso con uno spruzzino umidifica un po' la carta dopo di ché con il ferro da stiro fai uscire del vapore per una decina di secondi. Adesso rimuovi il foglio di giornale per vedere come il tabacco sarà completamente reidratato e pronto ad essere fumato nuovamente.

Reidratare il tabacco con l'uso dell'acqua distillata

Un metodo molto semplice è l'utilizzo dell'acqua distillata. Per riuscire a umidificare il tabacco con questo mezzo, dovrai semplicemente mettere con una siringa alcune gocce di acqua distillata all'interno del trinciato. In questo modo il tabacco lo assorbirà completamente e sarà nuovamente reidratato.

Se vuoi essere certo che il tabacco si sia reidratato è necessario controllare dopo circa tre ore. Se notate che è ancora secco, allora dovrete porre nuovamente altre tre o quattro gocce all'interno della busta o del barattolo di tabacco.

Umidificare il tabacco con la buccia dell'arancia

umidificare il tabacco secco

Un modo per rendere il tabacco nuovamente profumato e idratato è l'impiego di una buccia d'arancia. La buccia d'arancia è in grado di rendere il tabacco nuovamente fumabile, morbido e profumato. Per riuscire a riottenere la reidratazione all'interno del barattolo del tabacco, quindi devi prendere una buccia pulita di un arancio e porla all'interno del barattolo dove conservi il trinciato.

Dopo aver inserito la buccia dell'arancio all'interno del barattolo, bisogna attendere almeno 8 ore per riuscire a rendere il tabacco più morbido e profumato. Si consiglia di porre la buccia dell'arancio la sera prima di andare a dormire e di richiudere così il tappo ermetico. Controllate di aver chiuso correttamente il barattolo per evitare che il trinciato invece di reidratarsi si secchi.

Al mattino, quando riaprirai il barattolo potrai notare come la buccia dell'arancia si sarà seccata mentre il tabacco sarà nuovamente idratato e al contempo pronto per essere fumato.

Reidratare il tabacco con le pietre umidificanti

Infine, un modo per reidratare il tabacco in modo semplice e veloce è l'impiego delle famose pietrine umidificanti. Queste si trovano in commercio e sono semplici da utilizzare, basta mettere la pietrina dell'acqua per qualche minuto, dopo di ché la si deve asciugare dall'acqua che assorbe in eccesso e infine devi porre la pietra per un paio di minuti all'interno della busta del tabacco.