Comprare Cartine Online
Cartine Bravo a 0,20€ a libretto!
Portatabacco Artigianali
Rizla Silver da 0,20€ a libretto!
Macchinette per Sigarette

tabacco yuma organicOgni tanto, abbandono per qualche tempo le bionde e ritorno ai tabacchi trinciati

L'ultima volta, invece di scegliere i soliti blasonati Pueblo o Natural American Spirit, su consiglio di un amico, ho provato il tabacco Yuma Organic. E, devo ammettere, è stata una piacevolissima sorpresa: la grande famiglia dei Virginia "free" (che vede come grandi protagonisti trinciati come i già sopracitati Natural American Spirit e Pueblo, ma anche tanti altri tabacchi come Manitou Organic e Origenes), si allarga, dunque, con un prodotto di eccelsa qualità.

Ma scopriamo meglio questo Yuma Organic (prodotto cioè senza nessun tipo di additivi chimici quali, aromi sintetici, conservanti o umidificanti). Di manifattura tedesca, è frutto di un'accuratissima selezione di foglie di tabacco di tipo Virginia ("essiccato ad aria calda") coltivato in una zona temperata del Sud America.

Vediamo il packaging. Il tabacco Yuma Organic ha una veste abbastanza semplice, tanto sobria da apparire quasi elegante. La busta (in carta, ma rivestita in plastica), è di colore rosso vivace. Sul fronte della busta, appare la scritta "tabacco senza pesticidi e senza conservanti", mentre nella parte sinistra campeggia una foglia di tabacco.
La busta dello Yuma Organic è resistente, e conta di una linguetta adesiva posta sul retro (non particolarmente comoda, a dire il vero). Piccolo neo (se proprio vogliamo essere pignoli), a mio modesto parere, la confezione è un po' troppo lunga. Per ovviare a questo "inconveniente" io sono solito travasarlo in una busta vuota del Manitou (o del Drum 100).

Ma passiamo ora a quello che conta davvero: ossia il contenuto. 

Appena aperta la confezione si viene invasi da un profumo di foglie da thè (che per certi versi, a me, ricorda un po' la vinaccia).
Il trinciato Yuma Organic (dal bel colore giallo ambrato, tipico dei Virginia naturali) si presenta come un panetto molto compatto e sottile: è, dunque, facile da sfilacciare e, di conseguenza, da rollare.

Il taglio ricorda un po' quello del Natural American Spirit, è molto fine, ma presenta qualche imperfezione (ad esempio i pezzi di foglia pur essendo sottili sono piuttosto grandi). 
Attenzione, però alla scarsa umidità che lo caratterizza: se non fumate molto può seccarsi facilmente.

Il gusto? E', boccata dopo boccata, una meravigliosa scoperta: forte (i 7,0 mg di nicotina si sentono eccome), ma armonioso. Forse è leggermente salato. Sebbene secchi leggermente a bocca, alla fine, lo Yuma Organic non lascia nessun retrogusto amaro.

Secondo me, questo tabacco ha tutte le carte in regola per far cambiare le abitudini agli amanti delle miscele naturali.
Per apprezzarlo al meglio, li tabacco Yuma Organic va fumato cartine sottile e leggere (tipo B, come le Rizla silver o le OCB nere).Il rapporto qualità prezzo ci può stare: la busta da 30 grammi costa 5,70 € (poco più del più famoso Pueblo) ma considerando l'ottima qualità del prodotto vale sicuramente la pena spendere qualche centesimo in più.

Per quanto riguarda la reperibilità di questo prodotto, devo dire che non è stato facile trovarlo. Lo Yuma Organic è un tabacco di nicchia, non è di largo consumo. Il mio consiglio, dunque, è quello di rivolgersi ad una tabaccheria grande e ben fornita. Oppure, se avete un punto vendita di fiducia, potete chiedere se ve lo ordinano. In questo caso il codice per ordinarlo è: 2454. Buone fumate!

 

Considerazioni finali su questo tabacco Yuma Organic

Busta tabacco Yuma Organic

 

  • Walter Napolitano

    Ho riletto le mie richieste – recensioni… ma chi le manomette? Compaiono frasi incomprensibili, alterate… come mai? come se fossero tradotte malissimo in italiano, anche a voi è capitato? grazie Walter.

    • Smoketrip

      In che senso? Puoi postarmi il link?

      • Walter Napolitano

        adesso non compaiono più, probabilmente sono alterate da qualche traduzione arbitraria che fa il mio PC. Se dovesse ripetersi lo farò presente e comunque non vorrei allarmare nessuno, buona domenica, Walter

  • Walter Napolitano

    Yuma, l’ho avuto da un collega di Napoli, davvero eccellente, fino adesso il migliore in assoluto che io abbia provato, ma dalle mie parti (CS e Prov.) non si trova, come non si trovano tanti altri tipi, come Mc Baren verde o nero, Manitu rosa, proprio peccato: Provo a sopperire con il NAS, che è buono, attacca un po’ la gola, e… non è proprio eccellente, il Pueblo lo trovo secco nel sapore, il Mc. Baren bianco, un po’ umido ( ma a ciò si provvede facilmente) ma troppo leggero. Per adesso lo Yuma è il migliore, e se fosse stato un pizzico più forte, davvero il migliore in assoluto per me. Saluti.

  • Walter Napolitano

    Proprio ieri il solito collega, è riuscito a portarmene 2 confezioni da Napoli, grazie , grazie. Una l’ho iniziata, con la conferma che si tratti davvero di un tabacco superiore. Sto cercando di spingere i tabaccai della zona a richiederlo, parecchi dei quali si stanno davvero impegnando, ma rimane impresa difficilissima. Speriamo bene

  • Walter Napolitano

    saluti a tutti, chi me ne può spedire 10 confezioni? grazie

  • Ariel Demian

    Purtroppo a Milano non riesco più a trovarlo questo tabacco.
    La tabaccheria in centro vicino al Duomo è da un po’ di settimane che mi dice che non viene più consegnato.
    Se qualcuno a Milano riesce a trovarlo può per favore rispondermi qua. Grazie!

  • Walter Napolitano

    Pare che l’azienda esclusivista che distribuisce il tabacco Yuma, accampi delle particolari pretese per soddisfare le richieste, del tipo ordini non inferiori ad una certa cifra o ordini in cui sia presente anche una cospicua richiesta di sigari ed altro di cui sono fornitori esclusivi. Non so se la legislazione attuale possa permettere ciò, trattandosi di generi di Monopolio, come non so fin quanto sia lecito non rifornire i centri di smistamento in Calabria, dove in tutta la Regione il Tabacco Yuma è sconosciuto, anche digitandone il codice (2454) assegnato dai Monopoli stessi! Io mi informo, per una questione di giustizia e di uguaglianza e spero che qualcun altro lo faccia insieme a me per avere notizie certe, ed agire di conseguenza. Non ci sono consumatori di serie “A” e consumatori di serie “B”, e l’€uro è uguale per tutti. Saluti Walter.

  • Baggoz

    Qualcuno sa dove sia possibile reperirlo in Brescia o provincia?