come eliminare odore fumo sigaretta

Fumare sigarette per i fumatori spesso è un piacere irrinunciabile che, non di rado, ci si concede la mattina presto subito dopo essersi alzati o, in alcuni casi, anche dopo la pausa pranzo o dopo essere usciti dal lavoro o da una giornata di studio intenso.

Tuttavia può essere molto difficile conciliare questo piacere con l’obiettivo di avere ancora un profumo fresco: l’odore si sigaretta infatti tende a permanere, soprattutto sulle dita delle mani e all’interno della propria bocca.

Mentre per i fumatori l’odore persistente di tabacco spesso non rappresenta un problema, per i non fumatori potrebbe risultare molto fastidioso, in particolare se vivono nella stessa casa del fumatore o lavorano a stretto contatto con lui.

Giacche e cappelli per i fumatori, oltre a costituire una barriera contro il fumo delle sigarette, possono essere cambiati tutti i giorni e lavati in lavatrice, ma nascondere l’odore di sigaretta proveniente dalle dita o dall’alito potrebbe rivelarsi un’impresa non da poco.

Ciò però non significa che sia impossibile: per farlo infatti, basta seguire alcuni piccoli accorgimenti, che oltre a liberare le tue mani e il tuo alito dall’odore del tabacco, ti permetteranno di gustarti la tua sigaretta quotidiana senza il rischio di incappare nelle lamentele di qualche non fumatore o di far “girare al largo” i tuoi colleghi di lavoro, i tuoi compagni di studio o i tuoi famigliari!

Come liberare le mani dall’odore di fumo: i trucchi da tenere a mente

eliminare odore sigarette

  • Lava bene le mani con sapone e bicarbonato: se sei in casa, subito dopo aver fumato lavati bene le mani con un sapone neutro o di Marsiglia, poi strofinale con una miscela di bicarbonato di sodio e sapone. Fai questo scrub per almeno 20 secondi, passando la miscela anche sui polpastrelli e sulle unghie, poi aggiungi un po’ di sapone, strofinalo sulle mani e risciacqua il tutto sotto l’acqua corrente.Se dovessi ancora sentire odore di sigaretta, prendi un cucchiaio di bicarbonato e strofinalo bene su tutte le mani, poi risciacquale di nuovo sotto l’acqua corrente.
  • Porta sempre con te un disinfettante per le mani: se sei al lavoro, a scuola o in un altro posto fuori casa, porta sempre con te un disinfettante per le mani, meglio ancora se profumato, da utilizzare tutte le volte che avrai bisogno di una pulizia veloce.
  • Prevenire è sempre meglio che curare: se riesci, per evitare che le tue dita odorino di sigaretta, fuma sempre in zone ben ventilate. Inoltre, per ridurre al minimo il rischio di avere le dita impregnate di tabacco, potresti prendere in considerazione l’idea di aggiungere un filtro di plastica sopra il mozzicone in cotone della sigaretta.

Come avere sempre un alito fresco anche se sei un fumatore regolare: i nostri consigli

  • Cura la tua igiene orale: se possibile, anche subito dopo aver fumato, lavati sempre bene i denti per almeno due minuti e, per farlo, usa un dentifricio al mentolo. Se non l’hai mai fatto fino ad ora, utilizza anche un collutorio all’Aloe Vera, che oltre ad assicurare un alito fresco, si prende cura delle gengive infiammate.
  • Pulisci la tua lingua: dopo aver lavato i denti, servendoti dello spazzolino o di un apposito pulitore per lingua, pulisci bene la tua lingua. Quest’operazione, che in apparenza può sembrare noiosa e poco utile, in realtà permette non solo di eliminare molti dei batteri che causano la maggior parte delle patologie del sistema respiratorio, ma anche di ridurre l’alito cattivo provocato dal fumo.
  • Porta sempre con te delle gomme da masticare senza zucchero: se sei fuori casa o non hai la possibilità di lavarti i denti, porta sempre con te un pacchetto di gomme da masticare senza zucchero, che potrai utilizzare dopo aver fumato per avere subito un alito fresco.
  • Apporta cambiamenti alla tua dieta: alcuni alimenti, come il caffè, le bevande gasate, il succo d’arancia, gli alcolici, le cipolle, l’aglio, il latte e il formaggio tendono a peggiorare l’alito dei fumatori regolari, quindi dovrai eliminarli dalla tua dieta.
    L’acqua naturale invece, come anche lo yogurt, il prezzemolo, il finocchio e l’anice, è invece una preziosa alleata per contrastare l’alito cattivo causato dalle sigarette.